Sport & Sapori

Una doppia S tutta Salute

La natura variegata di questa regione vi dà solo l'imbarazzo della scelta: dalla costa della riviera d'estate alle cime innevate d'inverno, e nel mezzo, lunghissime distese di verde intervallate da specchi d'acqua d'ammirare tutto l'anno.  Le infinite e lussuregginati distese della pianura hanno permesso di realizzare ben 22 percorsi da campionato per un unico green fee, meta ideale per gli amanti del Golf e delle attività all'aria aperta.

Una natura dove è possibile riscoprire tutto il sapore di una volta, quello della tradizione, delle cose fatte in case. L'enogastronomia dell'Emilia Romagna, famosa in tutto il mondo, non ha certo bisogno di presentazioni! Bontà e genuinità per tutti i gusti. Provate a percorrere le nostre Strade dei Vini e dei Sapori...

Curiosità Golf: forse non tutti sanno che...

è opinione diffusa che il nome derivi dall'acronimo "Gentlemen Only Ladies Forbidden", ma è totalmente priva di fondamento,  forse è solo una di quelle vecchie storie da mariti. Come la maggior parte delle parole moderne, la parola "golf" deriva da vecchie lingue e dialetti. Le lingue in questione sono l'olandese e lo scozzese di età medievale. La parola "kolf" o "kolve" in olandese medioevale significava "club". Si ritiene che la parola passò poi allo scozzese, il cui vecchio dialetto trasforma la parola in "golve", "gowl" o "gouf". Nel il 16° secolo emerse la parola "golf".

Curiosità Sapori: forse non tutti sanno che...

Nella fantasia regionale è ancora molto forte il ricordo dell' Azdora o Arzdora. Era la colonna portante della famiglia e, non a caso, sfogliando il dizionario di dialetto romagnolo scopriamo che in italiano Azdora significa: reggitrice, massaia, colei che presiede al governo della casa. L'uso comune voleva che l'Arzdor e l'Arzdora prendessero il nome dal loro impiego in famiglia. In casa, infatti, l'Arzdor, ossia il reggitore, era il capofamiglia, il vertice della scala gerarchica, colui che si occupava degli affari di casa e teneva il danaro; l'arzdora, o la reggitrice per le cose di casa, era di solito la moglie del capofamiglia e doveva "accudire alla casa, preparare il vitto, attendere a tutti i lavori domestici necessari".  Per i romagnoli l'azdora era, è e, forse sarà, sempre più che un mito, un'amata istituzione.

Banner
Banner
Banner
Banner
Emilia Romagna NetworkApt ServiziStrade dei vini e dei saporiEmilia Romagna TurismoMotor ValleyEmilia Romagna Welcome